Al PLAY2019 abbiamo giocato a: Gizmos

Il PLAY2019 si è da pochissimo concluso e sebbene il bottino di acquisti sia stato di molto ridimensionato rispetto a quello dello scorso anno, i giochi da tavolo a cui abbiamo giocato sono stati un bel pò.

Uno dei primi tavoli a cui ci siam seduti è stato quello del gioco da tavolo Gizmos, edito dalla CMON, che ci ha trasformato in scienziati pazzi!
Abbiamo “lottato” contro gli altri giocatori per accaparrarci risorse e invenzioni, da costruire poi nel nostro laboratorio!

Gizmos (CMON) – Gaia pesca una sfera energia dal generatore

Sicuramente l’elemento più importante del gioco è il generatore di energia, grazie al quale potremo scegliere le nostre risorse (sorgenti di energia), indispensabili per alimentare le nostre invenzioni strampalate.
Ogni tipo di energia è rappresentato da una sfera colorata:

  • sfera gialla, per l’energia elettrica;
  • sfera nera, identifica una batteria;
  • sfera blu, per la potente quanto instabile energia atomica;
  • e sfera rossa, per energia termica.

Accumulandole nel nostro magazzino potremo iniziare a sfornare qualche invenzione e catalogarle in una delle quattro categorie del gioco: Archivio, Selezione, Costruzione e Ricerca.

Ad ogni categoria corrisponde anche una azione. Durante il nostro turno dovremo infatti scegliere quale azione effettuare tra le quattro sopra citate:

  • Archivio – Con questa azione potremo scegliere una delle invenzioni (gizmos) disponibili al momento (sono sempre nove, quattro di livello I, tre di livello II e due di livello III);
  • Selezione – Con questa azione potremo scegliere una delle sei sfere disponibili nel generatore di energia e posizionarla nella nostra riserva;
  • Costruzione – Con questa azione potremo costruire e alimentare un gizmo presente sia nel nostro Archivio sia ancora in gioco;
  • Ricerca – questa ultima azione ci permette di pescare una o più carte a faccia in giù (quindi a caso) da un livello a nostra scelta (I, II o III) e successivamente scegliere se Archiviarla o Costruirla.

L’aspetto più intrigante del gioco è che se avremo già costruito e alimentato qualche gizmos potremo sfruttarlo per effetti a catena.
Abbiamo infatti detto che ogni gizmos una volta costruito ed alimentato va posto nella plancia del giocatore in una delle categorie. Una volta scelta la nostra azione dovremo poi risolvere tutti gli effetti indicati dai gizmos corrispondenti non solo verticalmente ma anche orizzontalmente.

Gizmos (CMON) – Azioni e combinazioni di azioni grazie alle invenzioni

Nella foto qui sopra usata da esempio, tra i nostri gizmo di tipo Archivio ne abbiamo uno che ci dice che ogni volta che effettuiamo questo tipo di azione possiamo pescare una sfera a nostra scelta. Se selezioniamo una sfera gialla abbiamo poi diritto a pescarne una casuale dal generatore grazie alla prima invenzione catalogata sotto Selezione.

Le combinazioni possono essere davvero tante!!!!

Esistono altre categorie di invenzioni che non permettono effetti a catena ma garantiscono dei bonus permanenti alla partita per lo scienziato pazzo che è in noi:

  • Migliorie – Sono invenzioni che aumentano il numero di gizmos archiviabili e il numero di sfere energia che potremo accumulare;
  • Convertitori – Sono invece invenzioni che ci permettono di scambiare o potenziare fonti di energia per rendere più agevole la costruzioni, molto utili soprattutto per le invenzioni più complesse (e che garantiscono più punti vittoria).

In Gizmos si vince naturalmente accumulando punti. E come si fanno i punti? Ma ovviamente costruendo invenzioni sempre più complesse!!!! Quando uno scienziato riesce a costruire 16 invenzioni in totale o 4 invenzioni di livello III la partita termina (ultimo giro concesso agli avversari) e si contano i punti vittoria garantiti dalle invenzioni completate e alimentate.

Gizmos (CMON) – Esempio di invenzioni/gizmos disponibili durante la partita. Quattro di livello I, tre di livello II e soltanto due di livello III.

Lo scienziato con più punti è il vincitore (o il più pazzo tra i giocatori)!!!!!

Gizmos è piaciuto molto a Gaia, forse uno dei giochi che più l’ha coinvolta. E’ immediatamente comprensibile e giocabile, le spiegazioni si fanno facili facili in 5 minuti e dopo un paio di giri si capisce subito come giocare e combinare gli effetti, la curva di apprendimento è quindi davvero bassa! Il gioco è consigliato a tutti, dai gamer esperti che hanno voglia ogni tanto di qualcosa di più leggero alla famiglia in cerca di qualcosa da giocare con i loro figli, proprio questo crediamo sia il target del gioco.

Prossimo acquisto e video recensione? Vedremo!!!!

Altre storie
Nova Aetas – Arlecchino

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per migliorare le prestazioni del nostro sito utilizziamo Cloudflare. Il cookie "__cfduid" viene utilizzato per motivi di sicurezza ed è strettamente necessario. Non è possibile disabilitarlo.
  • __cfduid

Utilizziamo dei cookie che ci permettono di tenere traccia delle scelte dei nostri utenti sui cookie che decidono di utilizzare o meno.
  • gadwp_wg_default_dimension
  • gadwp_wg_default_metric
  • gadwp_wg_default_swmetric
  • redux_current_tab
  • redux_current_tab_get
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_logged_in_7bb75ba556844cb538ca71a536af0718
  • wordpress_sec_7bb75ba556844cb538ca71a536af0718
  • wordpress_test_cookie
  • wp-settings-1
  • wp-settings-time-1

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi