Super Fantasy Brawl – Anteprima

Durante il recente Festival des Jeux Cannes (la fiera sui giochi da tavolo francese) il buon Léonidas Vesperini ha presentato in esclusiva con una diretta Facebook il nuovo gioco da tavolo della Mythic GamesSuper Fantasy Brawl!

Nel mondo di Fabulosa la magia ha reso obsoleta la guerra. La popolazione annoiata ha così’ creato una nuova forma di intrattenimento: il Super Fantasy Brawl. I maghi utilizzano potenti incantesimi per viaggiare nel tempo e prelevare i più grandi eroi di ogni civiltà ed era per farli competere tra loro nel più grande spettacolo mai immaginato!

In Super Fantasy Brawl due giocatori si fronteggeranno in una arena dalle dimensioni abbastanza ridotte per decidere chi sia il migliore.
All’inizio della partita scelgono (anche casualmente) un gruppo di tre (3) eroi tra quelli disponibili e li dispongono all’interno dell’arena nel loro lato di deploy.

Super Fantasy Brawl – Un esempio delle carte di gioco

Ogni eroe è dotato di un mazzo di carte unico, con mosse di attacco e difesa e tecniche barie. Ogni carta è caratterizzata da un colore (giallo, rosso o blu). Alla fine della “pesca” si mischieranno tra loro queste carte e si avrà così a disposizione un mazzo di 18 carte con cui giocare la partita. Durante il proprio turno si pescheranno un tot numero di carte (immaginiamo le classiche cinque ndr) e si sceglierà quale carta giocare per muovere e far attaccare i propri eroi sul tabellone.

ATTENZIONE: non è possibile giocare due volte una carta dello stesso colore durante il proprio turno. Se quindi si sceglierà di attaccare utilizzando una carta di colore rosso dell’eroe X non ci si potrà poi muovere o difendere utilizzando un carta rossa dell’eroe Y.

Super Fantasy Brawl non sarà quindi un progetto Kickstarter dalle millemila miniature poiché ogni partita verrà giocata con sole sei (6). Ma essendo un gioco skirmish con poche miniature, ognuna di esse ci aspettiamo sia non solo unica, ma un piccolo capolavoro di modellismo.

Super Fantasy Brawl – Le miniature di Dugrun e Tzu Xiao

La partita giocata sulla mappa esagonale dell’arena non vedrà disposti solo gli eroi, ma anche edifici e token (segnalini ndr). Gli edifici svolgeranno un ruolo alquanto strategico durante lo scontro, mentre i token potranno rappresentare delle trappole e se attivati da un eroe riveleranno (flippandoli ndr) i danni inferti o l’effetto scatenato (come ad esempio bloccare il movimento dell’eroe per un turno).

Sulla mappa saranno inoltre presenti delle aree evidenziate, sarà di fondamentale importanza per riuscire a guadagnare punti e vincere l’incontro non solo sconfiggere a mazzate e fulmini i campioni nemici ma anche controllare queste aree di gioco.

Altro aspetto interessante del gioco è che quando un campione viene abbattuto non esce dal gioco, ma viene riposizionato nell’area di partenza e immaginiamo possa tornare nella battaglia nuovamente, non sappiamo se in una versione depotenziata o berserker.

Nel gioco non si useranno dadi!

Niente componente causale quindi. Bisognerà pensare molto attentamente a cosa fare nel proprio turno in base alla situazione e alle carte disponibili in quel momento.
Léonidas durante la presentazione ha detto che eliminando i dadi il miglior giocatore vincerà utilizzando la sola tattica.
Mi raccomando non giocatelo con amici notoriamente LENTI altrimenti il tempo di gioco per una partita potrebbe passare dai 20/30 minuti previsti a un paio d’ore!!!

Gli eroi presentati e che immaginiamo faranno parte dei primi della campagna Kickstarter sono: Dugrum, Gyoken, GwaienGold’arr.
Dugrum è un nano. Pesante, armatura completa e armato di una grande martello da guerra nanico….un classicone insomma.
Tzu Xiao è una tigre samurai. Epicità ai massimi livelli insomma.
Gwaien è un elfa maga, sembra una sorta di elementarista vista la sua manifesta padronanza degli elementi del fuoco e del lampo.
Gold’arr è invece un ogre pirata armato di una lama d’ossa proveniente da un qualche pericoloso animale marino e una ancora legata con una catena al posto della mano sinistra.
Siamo sicuri rappresentino al meglio la varietà di giocabilità e tattica che questo gioco potrà offrire, attacchi a distanza, mobilità, fisicità e pericolosi scontri ravvicinati.

Super Fantasy Brawl andrà su Kickstarter questa estate, non è stata comunicata la data ufficiale, e uscirà retail invece nel 2020.
Tutto quello che uscirà su Kickstarter, eroi e componentistica varia, uscirà anche retail, non ci saranno esclusive!
Naturalmente immaginiamo che si sbloccheranno strech goals su strech goals, ma tutto sarà poi disponibile (a pagamento) nei negozi.
Questa è una scelta già adottata in passato anche da altre importanti case, ma nel caso della Mythic Games è dettata da un ragionamento ben preciso:

Super Fantasy Brawl è un gioco pensato per il gioco organizzato!

Da qui la scelta di non pubblicare esclusive durante la campagna di finanziamento Kickstarter per non permettere ad un numero limitato di giocatori (i backers del progetto Kickstarter) di avere componenti che potrebbero poi sbilanciare il gioco organizzato. Tutti devono avere la possibilità di poter giocare sullo stesso piano, a patto naturalmente di spender soldi in add-on e espansioni.

Il piano di distribuzione di Super Fantasy Brawl è molto aggressivo. Sono previste infatti uscite regolari di nuovi eroi con cadenza mensile e di mini espansioni ogni due o tre mesi.

La Mythic Games è decisa ad imporre così una campagna di gioco organizzato su base regionale, nazionale ed internazionale!

Vedremo presto se i giocatori italiani accoglieranno bene questo nuovo gioco o se diventerà, speriamo di no, un nuovo Krosmaster che in Italia non ha mai preso piede come in altri paesi.

Altre storie
Sine Tempore – Alexandra